Crea sito

Estratto: “Hai paura di me, Lucy?”

Estratto Lovesick

Questo è un estratto gratuito del romanzo “Lovesick. Gli estremi dell’amore” di Penelope White, disponibile in formato e-book o cartaceo su questa pagina di Amazon.

Puoi invece trovare qui altri estratti dei miei romanzi e racconti.

[…] Qualche istante ancora e sento il suo respiro profondo scontrarsi con le mie labbra che, d’istinto, si schiudono per accoglierlo. Un istinto davvero perverso e innaturale.

“Hai paura di me, Lucy?”, mi domanda e io reprimo un brivido.

“No!”, affermo, ma la voce tradisce la mia parvenza di sicurezza.

“No?”, nego con la testa e lui continua, ad appena un paio di centimetri dal mio viso. “E allora perché t’immobilizzi e tremi ogni qual volta mi avvicino più del dovuto?”, e sorride sardonico. “Tu mi temi, Lucille e sei talmente codarda da non riconoscerlo nemmeno con te stessa!”

“Io non ho paura di te, Jason!”, affermo, ora più sicura e con gli occhi ancora puntati dritti nei suoi. “Gli animali come te e Arthur non mi fanno paura, ma pena. Siete solo dei miserabili e abbietti esseri che non si possono nemmeno definire umani!”

È un vomito di parole il mio, ormai colta nel profondo. Perché è vero che sono entrambi due mostri, ma è anche vero che io ho paura di loro, tanto più di Jason.

Continuo a restare immobile mentre lo osservo farsi sopra di me e bloccarmi, con il suo corpo, contro il materasso cigolante. Mi manca il fiato quando, per la prima volta, sento il suo corpo perfettamente aderente al mio.

“Menti! E sai come lo so? Perché anche se tu continui a non dire la verità, c’è il tuo corpo che lo fa per te, Lucy”.

“Non chiamarmi così!”, ringhio a denti stretti, mentre la rabbia sale a dismisura.

“Esatto, e questa ne è la dimostrazione: puoi incazzarti quanto ti pare, Lucille, ma alla fine dei conti non puoi fare nulla per ribellarti a ciò che dico o faccio. Ed è questa mancanza di possibilità, questa debolezza verso di me, quest’impotenza, che scatena in te la paura nei miei confronti. Perché sai bene che non puoi nulla contro di me”. Poi solleva la mano e mi afferra per il collo, leggermente. “Mi basterebbe stringerti appena più forte di così per farti soffocare”. Stringe ancora un po’ e sento il respiro mancare. “Tu non potresti fare nulla, Lucille, se non continuare a guardarmi negli occhi sino a quando la vista non verrà meno e nemmeno la mia immagine ti sarà più concessa”. […]

Se il modo di scrivere e raccontare ti è piaciuto, puoi acquistare online il romanzo “Lovesick. Gli estremi dell’amore” di Penelope White direttamente su Amazon e continuare a leggere…